Museo Civico "Carlo Verri" Biassono
Archivio News
2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 Rubriche
Next

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
29 dicembre 2012

Il 2012 si sta concludendo ed il 2013 ormai è alle porte. E con il 2013 giunge anche il 40° anniversario della fondazione del GRAL.
Il gruppo, infatti, venne costituito ufficialmente con atto notarile, il 17 dicembre 1973 grazie ad Alberico Lopiccoli e Mario Mirabella Roberti (esimio archeologo e Soprintendente alle Antichità della Lombardia) con il contributo di Giacomo Paccini (preside della scuola media sperimentale di Sovico).
Il gruppo, da quei primi passi, ne ha fatta di strada ed ora rappresenta una delle realtà culturali più attive della Brianza, grazie anche all'attenta guida del professor Ermanno A. Arslan.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
18 dicembre 2012

Aspettando la magica notte di Natale il GRAL vi fa dono di una mostra dedicata ai Natali in Brianza, esposta in Museo nel 2003, per far riemergere le atmosfere delle festività legate al secolo passato. Un mondo totalmente diverso dove, nonostante le privazioni,il senso del Natale, con la sua caratteristica di "giornata speciale" era straordinariamente sentito rispetto alla frenesia del vivere contemporaneo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
8 dicembre 2012

Museo vivo: riallestita la cucina con il tavolo per la colazione.
La cucina era l'ambiente centrale della vita nella case della Brianza. In cucina si viveva la quotidianità e nei vari momenti della giornata sul tavolo potevamo trovare oggetti diversi. La mattina vi prendevano posto le tazze per la colazione, solitamente riempite di pane e latte, e poco altro
.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
2 dicembre 2012

Oggi si è inaugurata la nuova mostra temporanea del Museo Etnografico dell'Alta Brianza di Galbiate: “Alfonso Panzeri, maniscalco” a cura di Italo Sordi.
Mostra molto interessante che ci mostra uno degli antichi mestieri.
La mostra rimarrà aperta fino al 28 aprile 2013.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
1 dicembre 2012

Sabato prossimo 8 dicembre il GRAL, in rappresentanza del Museo, sarà presente in piazza Italia, a Biassono, con un gazebo nell'ambito della manifestazione organizzata dal comune per l'accensione del tradizionale albero di Natale.
Sarà un occasione per conoscere le iniziative e le attività svolte dai volontari in ambito del museo.

Nella foto il presepe allestito in Museo nel lontano 1986.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
24 novembre 2012

Oggi si è svolta la giornata di studi dal titolo "Vimercate tra Celti e Romani. Giornata di studio sull'epoca romana" presso l'Auditorium della Biblioteca civica di Vimercate.
Particolarmente interessanti le relazioni di Antonio Sartori e Mauro Reali sul patrimonio epigrafico vimercatese.
Ermanno A. Arslan, conservatore del nostro museo, ha introdotto le problematiche relative alla monetazione repubblicana romana relazionate al ripostiglio di monete argentee ritrovato presso il santuario della Beata Vergine in Vimercate.
Per chi volesse approfondire le tematiche affrontate dal professor Ermanno A. Arslan sono disponibili le seguenti pubblicazioni in formato elettronico.

  • Il ripostiglio di Denari in Argento repubblicani ed augustei, in Luogo di meraviglie. Il Santuario della Beata Vergine in Vimercate, Cremona, 1995, pp.113-135
  • Introduzione alla ristampa di A.MERATI, Antichità vimercatesi, 1968, Vimercate 2004, pp.ix-xxiii
I contributi sono scaricabili gratuitamente dal sito www.ermannoaslan.eu

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
17 novembre 2012

Un momento di lavoro al Museo. In questa foto sono ritratte Fulvia Butti e Chiara Niccoli della Società Archeologica Comense mentre riproducono graficamente una parte del materiale ceramico del museo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
17 novembre 2012

Oggi presso il MEAB (Museo Etnografico dell’Alta Brianza) di Galbiate è stata presentata la pubblicazione "IL CIBO E GLI UOMINI - L’alimentazione nelle collezioni etnografiche lombarde" realizzato dalla Rete dei Musei e dei Beni Etnografici Lombardi (Rebél).
Questa rete è stata costituita a partire nel 2005 con il fine di aggregare le realtà museali etnografiche lombarde attorno ad un progetto comune.
Il volume può essere anche reperito in formato elettronico QUI.

Potete trovare ulteriori informazioni sul sito www.rebel.lombardia.it

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
11 novembre 2012

In occasione della Festa di S.Martino, il museo è stato aperto al pubblico e ha raccolto un gran numero di visitatori.
Ringraziamo tutti coloro che sono venuti a trovarci, riscoprendo l'antico fascino delle tradizioni del territorio, la storia dei nostri antenati e un angolo di Biassono che preserva con entusiasmo storia e cultura.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
3 novembre 2012

Sabato 24 novembre, presso l'auditorium della Biblioteca civica di Vimercate (piazza Unità d'Italia 2/g) si terrà un convegno dal titolo Vimercate tra Celti e Romani. Giornata di studio sull'epoca romana.
Organizzato in collaborazione con la Soprintendenza per i beni archeologici della Lombardia e con l'Istituto di Archeologia dell'Università Cattolica di Milano, il convegno vuole essere l’occasione per presentare i risultati di una serie di ricerche da poco concluse o attualmente in corso su vari aspetti della condizione economica, artistica e culturale di questo abitato tra l’epoca celtica e la romana.
Tra i relatori sarà presente il prof. Ermanno A.Arslan con un contributo relativo al ripostiglio monetale del Santuario della Beata Vergine del Rosario.
Per consultare il programmma della giornata visitate il sito del MUST nella sezione dedicata.

Nella foto la dracma padana rinvenuta durante gli scavi di piazza Marconi 1999/2000

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
14 ottobre 2012

Leopoldo Pozzi e Liliana Sanvito hanno partecipato in data 20 ottobre 2012 al 4° incontro di aggiornamento sulle scoperte archeologiche nelle provincie di Como, Lecco, Sondrio Varese e nel Canton Ticino, organizzato dalla Società Archeologica Comense, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia e l’Università dell’Insubria.
Relatori del convegno : Prof. Giorgio Conetti, Dott. Luigi Cavani, Dott.Lanfredo Castelletti, dott.ssa Barbara Grassi, dott.ssa Isabella Nobile De Agostini, dott.ssa Valeria Mariotti, dott.ssa Jolanda Lorenzi,dott.ssa Rossana Cardani Vergani, dott.ssa Stefania Jorio, dott.ssa Elisa Martinelli.
Di particolare intresse per il nostro Gruppo e per il Museo di Biassono è stata la relazione tenuta dalla Dott.ssa Jolanda Lorenzi che illustrava l’insediamento sito a monte della Chiesa di S. Martino di Valmadrera in località Cornello Alto scavato e rilevato dal nostro socio Dott. Stefano Pruneri.
Le strutture facevano parte di un probabile sito fortificato. Le indagini archeologiche, effettuate con interventi singoli o campagne pluriennali, attraverso saggi di scavo o ricerche di estensione, hanno portato all’individuazione degli insediamenti permettendo di documentare la struttura dei sistemi di difesa e la tipologia, disposizione, distribuzione e organizzazione degli edifici.
Il sistema difensivo era legato all’insediamento di monte Barro a protezione dell’area del lago.
Dr Ermanno Arslan (direttore Museo Civico di Biassono) è stato il presidente della sessione pomeridiana.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
13 ottobre 2012

Oggi a Como si terrà il Quarto Incontro di Aggiornamento sulle scoperte archeologiche nelle province di Como, Lecco, Sondrio e nel Cantone Ticino, organizzato in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Lombardia, con il Dipartimento di Diritto, Economia e Culture, con l’Ufficio Beni Culturali del Cantone Ticino e con il Museo Civico Giovio di Como.

Presiede le attività del pomeriggio il Prof. Ermanno A.Arslan.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il programma.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
6 ottobre 2012

Pronti per l'imballaggio. Il museo di Biassono darà in prestito alla mostra “313 d.C. L’Editto della tolleranza e il cristianesimo imperiale” una lucerna databile al IV-V secolo d.C. raffigurante il Salvatore nimbato, con croce astile verticale, che calpesta il serpente.
Organizzata dalla Fondazione Sant’Ambrogio - Museo Diocesano di Milano, la mostra celebra i 1700 anni dalla pubblicazione dell'Editto di Milano, altresì conosciuto come Editto di Costantino, o Editto di Tolleranza.
Il percorso espositivo presenta testimonianze provenienti da numerosi musei e istituzioni pubbliche, sia italiane che internazionali.

La lucerna data in prestito dal Museo è solo uno degli esemplari che compongono la vasta collezione di lucerne qui esposte, oggetto di pubblicazione nel 2001 e di successiva mostra dal titolo"Le arti del fuoco II° - Lucerne!" datata 2002.

Per maggiori dettagli scarica il comunicato stampa.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
2 otoobre 2012

Inaugurata ieri in Triennale la mostra multimediale «• P • I • T • O • T • I •», un viaggio all'interno delle incisioni rupestri della Valcamonica, dichiarate patrimonio dell'Umanità nel 1979.
I visitatori possono farsi guidare sia dagli animatori culturali (disponibile anche il servizio multilingua) che da guide cartacee (disponibili in italiano e inglese) e particolari accorgimenti sono stati studiati per facilitare la visita delle scolaresche.
Il titolo dell'esposizione deriva dall'antico e popolare, nome utilizzato nel dialetto locale della Valcamonica per indicare i segni preistorici, sostituito poi dal formale e tecnico termine incisioni. Un’espressione purtroppo caduta in disuso, a testimonianza della perdita della memoria collettiva, così come le antiche figure sono divenute estranee alla nostra cultura.
Per ulteriori informazioni visita il sito: Pitoti.org

La mostra sarà visitabile dal 2 ottobre fino al 4 novembre per rivivere in maniera inedita un'antica arte arrivata sino a noi dalla preistoria

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
29 settembre 2012

Scavando nella memoria. Nel 1996 inaguravamo la mostra "La vita quotidiana in Palestina all'epoca di Erode il grande" ecco alcune foto dell'inaugurazione.

A distanza di più quindic'anni il nostro museo ha cambiato fisinomia, ove nel 1996 venne collocata la mostra ora vi è la sala medagliere intitolata ad Alberico Lopiccoli.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
22 settembre 2012

Grande successo di pubblico per la mostra Viti e vino in brianza dai celti al doc, allestita presso il MUU, Museo del latte e della storia della muggiasca. Un percorso interessante che mescola la tradizione vitivinicola del territorio con quella brianzola, dando vita a IL VINO RACCONTA.Due territori raccontano il mondo della vite e del vino.
I visitatori hanno così potuto affrontare un piacevolissimo viaggio all'interno della storia della viticoltura lombarda fatta di rituali, gesti sapienti e sapori fatti rivivere attraverso gli oggetti e la tradizionale vendemmia.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
15 settembre 2012

Il museo di Biassono ri riconferma all'avanguardia nell'utilizzo delle tecniche informatiche in relazione alla catalogazione numismatica.
Sullo stesso filone di sperimentazione si sta muovendo, infatti la Biblioteca Nazionale di Francia. Sebbene i due prodotti differiscano a livello strutturale, dimostrano come lo studio della moneta antica venga agevolato attraverso una pubblicazione sempre più diffusa a mezzo informatico.
La catalogazione francese si inserisce in un programma di catalogazione nazionale, ben più ampio dunque rispetto alle risorse limitate del Museo Carlo Verri, che prevede l'aggiunta di lemmi specifici per la numismatica all'interno del già esistente impianto di ricerca bibliotecaria. Un database a tutti gli effetti che sarà aggiornato per poter ospitare le peculiarità descrittive legate allo studio delle monete.

Prossimo obiettivo del GRAL e del museo, dunque, sarà quello di poter mettere a punto una struttura più articolata in grado di proporsi come un modello utile per la catalogazione di beni archeologici e culturali.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
25 agosto 2012

La catalogazione SIRBeC e i Cataloghi elettronici del Museo. Procedendo nella miglioria dei cataloghi numismatici in termini di struttura e ricerca viene naturale riferirsi allo standard utilizzato dalla Regione Lombardia: il SIRBeC. Si tratta, nello specifico di un sistema di catalogazione del patrimonio culturale lombardo diffuso sul territorio o conservato all'interno di musei, raccolte e altre istituzioni culturali, basato su un sistema centrale che verifica i dati sotto il profilo dei contenuti e la rispondenza agli standard.
Di fatto la versione che oggi si trova online non è altro che la riproposizione esatta delle classiche schede cartacee, disponibili allo scaricamento.

Il museo opta invece per una differente struttura nel caso del bene numismatico, che tiene contro di specifiche precise e dedicate e soprattutto cerca di sfruttare al meglio le potenzialità messe a disposizione dall'informatica. Le monete vengono, infatti riproposte sia a grandezza naturale che attraverso una serie di ingrandimenti che permettono allo studioso una miglior comprensione dell'oggetto, aprendo la strada a nuove identificazioni prima impensabili. inoltre, grande risorsa ampiamente sfruttata è quella dell'interconnettività fra differenti tipologie di documenti che vengono fatti cortocircuitare per meglio comprendere la storia dell'oggetto in questione.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
11 agosto 2012

Anche quest'anno il museo parteciperà alla 403 esima edizione della sagra di San Fermo, patrono di Albiate. Per l'occasione verrà riallestita in loco l'esposizione Sù il cappello. L'ultimo cappellaio di Monza che ripercorre la tradizione dell'arte cappelliera in voga fino al secolo scorso. Un modo per affiancare alla tradizionale ricorrenza albiatese, ben radicata sul territorio, una mostra a rievocazione di un passato recente ricco di arte e mestieri tutti da scoprire.
I soci del GRAL vi aspettano ad Albiate alle ore 18 per l'inaugurazione della Sagra.

La mostra sarà visibile fino al 14 agosto. Vi aspettiamo numerosi

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
28 luglio 2012

"Il volontario nel Museo" si tratta di un volume realizzato congiuntamente da Regione Lombardia, Provincia di Varese, SiMArch, Enaip Lombardia.
All'interno, da pagina 120 a pagina 127, potete trovare un'intervista ad Ermanno A. Arslan, che in qualità di conservatore del museo di Biassono e socio GRAL, racconta della ormai pluridecennale esperienza del nostro gruppo all'interno di una realtà museale.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
14 luglio 2012

Museo & Università. Accade che studenti decidano di realizzare la propria tesi di laurea basandosi su materiali presenti in museo, consultando fonti o occupandosi direttamente di alcuni pezzi qui conservati. Nella foto a fianco Claudia Vassallo, studentessa della facoltà di Restauro Cartaceo all'università di Brera, realizzerà la sua tesi di laurea occupandosi di due volumi appartenenti alla biblioteca del Museo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
7 luglio 2012

Angoli da una Biassono che fu. In questa foto potete ammirare lo stemma della famiglia Verri che era dipinto sulla facciata di quella che oggi è la sede del museo.
Questo stemma, che le intemperie hanno cancellato, era ornato da numerose armi.

Da gennaio 2011 nel cortile del museo, per ricordarne la presenza, estste una reintereprazione dello stemma della famiglia Verri realizzato da Gianni Ottaviani.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
30 giugno 2012

Scavando nella memoria. L'annunciata ristrutturazione di Casa Croce-Bossi ha obbligato il museo a spostare il deposito del materiale etnografico altrove.
L'operazione di trasloco, che ci ha impegnati per più di due anni, ha visto come protagonista e coordinatore il nostro vice presidente Marco Tremolada.

Nella foto a fianco possiamo vedere il trasporto di materiale etnografico con un mezzo che oramai ha abbandonato le nostre strade, in uso al GRAL fino al decennio scorso.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
23 giugno 2012

Oggi il MUU, Museo del latte e della storia della Muggiasca ha inaugurato la mostra "Il Vino racconta - due territori raccontano il mondo della vite e del vino" inglobando parte dell'esposizione "viti e vino in brianza: dai Celti al D.O.C" del Museo Carlo Verri.
Si tratta, nello specifico, di un'interessante percorso che mette a confronto due realtà produttive tra affinità e differenze. La Mostra comprende, inoltre, un video mediante il quale la realtà viti-vinicola del territorio si dipana tra passato e presente attraverso le voci di più testimonianze.

La mostra sarà visitabile fino al 22 giugno con i seguenti orari:
sabato: dalle 16:00 alle 18:00
domenica: dalle 10:00 alle 12:00

Per ulteriori informazioni visita il sito: www.muu-vendrogno.it

I soci hanno avuto così modo di visitare le bellezze artistico-culturali dell'alta Valsassina e della Val Muggiasca, ricco di chiese e affreschi.

Nella foto un particolare della chiesa di S.Margherita in Somadino, visitata sotto la guida della Pro Loco di Casargo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
23 giugno 2012

Oggi alle ore 18, presso il comune di Noli, ad Ermanno Arslan verrà conferito il premio alla carriera durante il festival internazionale del Cinema Archeologico.
Il GRAL coglie l'occasione per complimentarsi con Ermanno e ringraziarlo per l'impulso, la grinta e la spinta all'innovazione e alla curiosità culturale che in questi anni ha saputo infondere al gruppo e al Museo Carlo Verri in qualità di socio e conservatore delle raccolte.

A fianco Ermanno A.Arslan in una foto dell'archivio GRAL degli anni Ottanta

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
18 giugno 2012

Ieri a Civate,all'interno della tradizionale festa di S.Vito, è stato presentato un'interessante documentario dal titolo "La Salita".
Voce narrante e presenza di spicco dell'appuntamento Philipe Daverio.
L'audiovisivo, caratterizzato da un'accurata fotografia, rende protagonisti i più importanti monumenti del territorio quali San Pietro al monte, la chiesa di San Calocero, il Buco della Sabbia, la Casa del Pellegrino e la chiesa di San Nazzaro, sottolineando come essi siano solo alcuni dei quarantadue siti sensibili individuati nell'area di Civate.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
10 giugno 2012

Oggi alcuni relatori intervenuti al seminario di studi hanno intrapreso un'interessante itinerario alla scoperta dei luoghi caratteristici della Brianza.Prima tappa del tour Agliate dove, guidati da Leopoldo Pozzi hanno visitato la Basilica. La visita è proseguita in territorio inverighese con tappa alla Rotonda del Cagnola e al borgo Medievale.
Nel pomeriggio il gruppo è sceso a Monza al cospetto della Regina Teodolinda per un percorso guidato attraverso i suoi tesori, dominati dalla celebre corona ferrea, custoditi nel rinnovato museo del Duomo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
9 giugno 2012

Oggi il GRAL, alla presenza di Vittoria Vicenzi, ha inaugurato la targa che intitola la sala medagliere del museo al marito Alberico Lopiccoli
.
Professore illuminato e attento alla valorizzazione e conservazione della cultura del territorio, Lopiccoli ha dato origine al gruppo di volontari che ancora oggi mantengono vivo il Museo e lavorano con entusiasmo per divulgare la storia antica della Brianza.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
9 giugno 2012

Oggi in sala civica si sta tenendo il seminario di studi dal titolo
"Un confronto drammatico con il XXI secolo: l’Impero romano del III secolo nella crisi monetaria". Ottimo successo di pubblico e interventi interessanti fanno di questa iniziativa, uno splendido momento di dibattito su un tema di assoluta attualità.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
8 giugno 2012

Oggi Anna Maria Fedeli, soprintendente archeologica per la Lombardia, ha visitato la cisterna romana, mirabile esempio di architettura antica salvata dalla demolizione grazie all'intervento di Alberico Lopiccoli.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
2 giugno 2012

Sabato 9 giugno, durante l'intervallo tra le due sessioni del seminario di studi intitolato "Un confronto drammatico con il XXI secolo: l'impero Romano del III secolo nella crisi monetaria", la sala medagliere del Museo Civico verrà intitolata ad Alberico Lopiccoli.
Alla presenza della moglie e del figlio del fondatore del GRAL sarà scoperta la targa posta all'ingresso della Sezione Numismatica.

Alberico Lopiccoli diede impulso, con la sua passione per l'archeologia e la storia del territorio, alla formazione del gruppo di volontari che ancora oggi lavorano al Museo per divulgare la cultura e le tradizioni della terra in cui viviamo. Il GRAL, pertanto, gli rende omaggio, proprio in corrispondenza della rinnovata attenzione sulle 2239 monete ritrovate a Biassono.

A lato il Prof. Alberico Lopiccoli ritratto durante l'inaugurazione della mostra dedicata al Ripostiglio di Biassono (1977)

Foto
Fai click per ingrandire la foto 

1 giugno 2012

Nella suggestiva cornice della Rotonda del Cagnola a Inverigo sono state presentate le "Sequenze Inverighesi". Più di 200 persone hanno così potuto visionare un'interessantissimo documentario ben strutturato, leit motif di una serata all'insegna della riscoperta di molti luoghi di interesse storico/artistico presenti sul territorio.

Sono intervenuti alla conferenza il presidente del GRAL Leopoldo Pozzi che ha presentato alcune realtà inverighesi e, al contempo, la storia dei soci e del Museo di Biassono e Maurizio Ratti, responsabile per l'ambiente della delegazione del FAI Brianza Laghi.

Tra i progetti importanti presentati durante la serata vi è senza dubbio il recupero dell'oratorio della chiesa di S.Andrea al navello, ricca di preziosi affreschi che lo rendono una delle perle nascoste della Brianza comasca.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
29 maggio 2012

La rinascita della Linotype. Oggi i soci del GRAL Marco Tremolada e Franco Pastorello hanno revisionato le parti meccaniche di questo bellissimo esemplare di Linotype, esposto nella sezione Segno Scrittura e Stampa del Museo. Si tratta, nello specifico, del primo macchinario che alla fine dell'Ottocento industrializzò il processo di stampa. Pastorello è l'artefice della donazione al Museo della Linotype nonchè tecnico specializzato nella manutenzione, vero maestro di un mestiere antico e prezioso.

Prossimamente, all'interno della sezione Segno Scrittura e Stampa sarà possibile scaricare anche il video della messa in funzione della Linotype, per riscoprire l'antico fascino delle sonorità che il macchinario in funzione produce.

Un Grazie a Claudio Riboldi che ha documentato attraverso le immagini tutto il processo di manutenzione.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
19 maggio 2012

Il 9 giugno, presso la sala civica di Villa Verri si terrà un'importantissimo seminario di studi dal titolo "un confronto drammatico con il XXI secolo: l'impero romano del III secolo nella crisi monetaria".
In quest'occasione verrà presentato il catalogo multimediale del Ripostiglio di Biassono, contenente le 2239 monete esposte in museo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
13 aprile 2012

Venerdì 1 Giugno alle ore 21.00 presso la Rotonda di Inverigo verrà presentato un documentario fotografico sui territori inverighesi nel corso degli ultimi 2500 anni di storia.

Alla conferenza sarà presente il nostro presidente Leopoldo Pozzi.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
5 aprile 2012

La mostra "Viti e vino in Brianza: dai Celti al D.O.C" sarà esposta presso il MUU, museo del Latte e della storia della Muggiasca a Vendrogno.
In vista dell'inaugurazione del 23 Giugno 2012, infatti,gli amici del MUU metteranno a punto un percorso espositivo che affianca le tradizioni della viticoltura briantea a quelle tipiche del territorio, instaurando un incontro culturale che apre la strada ad un'interessante collaborazione tra Musei.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
28 aprile 2012

Angoli del Museo. Il cortile antistante il museo si arricchisce di nuovi pezzi da collezione. Nella foto a fianco è ritratto un bellissimo esemplare di un'attrezzo in uso nel secolo scorso durante la filatura della seta.
Una volta estratto dal bozzolo, infatti, il filo veniva teso e successivamente avvolto in matasse.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
21 aprile 2012

Oggi in Museo è stata inaugurata la mostra "Tre secoli di imperatori Romani a Biassono". Il ripostiglio esposto, ritrovato nel 1975 durante gli scavi presso cascina S.Andrea, racconta del passato romano di Biassono ed è affiancato da un catalogo multimediale attraverso il quale approfondire la propria conoscenza numismatica grazie agli strumenti messi a disposizione dall'informatica.

Le 2239 monete sono il fiore all'occhiello del Museo, vere protagoniste di una storia antica da custodire e valorizzare.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
14 aprile 2012

L’uomo e il cosmo: l’inscindibile legame dell’uomo con l’Universo che lo circonda.
Si tratta di una serie di iniziative multiculturali dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera, in collaborazione con il Comune di Merate e le associazioni culturali La Semina, Società Italiana di Archeoastronomia, Gruppo per l’Archeologia Sperimentale e l’Arte Celtica, che ha lo scopo di illustrare la dipendenza dell’umanità dall’Universo nel quale si trova immersa a vivere, fin da quando è apparsa la nostra specie di Homo sapiens.

Il primo ciclo di conferenze dal titolo Astronomia nell’antica Europa; dalla preistoria all’epoca romana si terra dal 24 al 27 aprile 2012.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
7 aprile 2012

Il museo aderisce alla XIV settimana della cultura presentando al pubblico le 2239 monete che costituiscono il Ripostiglio di Biassono rinvenuto presso Cascina S.Andrea nel 1975. Continuando sulla strada intrapresa con i precedenti cataloghi numismatici il GRAL propone la versione multimediale della pubblicazione del 1995, consultabile in diverse forme: al museo, su cd e su internet attraverso questo sito. Il 21 aprile alle ore 17:00 vi aspettiamo al Museo per l'inaugurazione della mostra.


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
31 marzo 2012

Tra i link che il GRAL vi suggerisce poichè di grande interesse storico cuturale c'è senza dubbio il blog dell'amico Piersergio Allevi esperto di armi e uniformi. Piersergio, tra le sue collaborazioni con il Museo è stato l'ideatore, nel 1996, della mostra Armi ed armati nella valle del Lambro incentrata sul figurino storico.
Vale la pena visitare le interessantissime pagine virtuali del suo blog, grazie al quale meglio comprendere la Storia attraverso fedeli riproduzioni dei grandi personaggi o dei costumi storici di tutti i tempi.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
24 marzo 2012

Il museo di Biassono sarà presente alla mostra “313 d.C. L’Editto della tolleranza e il cristianesimo imperiale” promossa ed organizzata dalla Fondazione Sant’Ambrogio - Museo Diocesano di Milano, che si terrà presso la sede del Museo, dal 25 Ottobre 2012 al 31 Marzo 2013 con la lucerna che vedete quì a fianco.
Si tratta di una lucerna databile al IV-V secolo d.C. raffigurante il Salvatore nimbato, con croce astile verticale, che calpesta il serpente.
Questa è solo uno degli esemplari che compongono la vasta collezione di lucerne che il museo possiede e che è stata oggetto di pubblicazione nel 2001 e di successiva mostra dal titolo"Le arti del fuoco II° - Lucerne!" datata 2002.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
17 marzo 2012

In previsione dell'inaugurazione della mostra dedicata al Ripostiglio di Biassono, la mostra Monete di Lombardia, Medievali e moderne è stata spostata per far spazio alle nuove vetrine. Il museo continua ad aggiornare l'area dedicata alla numismatica sia attraverso la presenza fisica delle monete che grazie alla continua sperimentazione in ambito multimediale.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
14 marzo 2012

Oggi L'Università Popolare di Milano ha fatto visita al Museo Civico. Accompagnati da Ermanno A.Arslan hanno visionato le collezioni e la mostra Anno della Famiglia. Nasceva un bimbo ... Viaggio nel nostro passato.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
10 marzo 2012

Nuova illuminazione ecosostenibile per l'ara consacrata a Giove Ottimo Massimo presente in Museo. Per permettere una migliore lettura del manufatto granitoide è stata applicata una fila di luci a led che non disturba l'osservatore e si inserisce in maniera discreta nel percorso museale.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
4 marzo 2012

Di fianco potete vedere la locandina relativa alla presentazione di un vino prodotto a Rancate. È il secondo vigneto che sorge vicino a noi e che riesce a produrre vino.
Per saperne di più sul vino in brianza potete consultare la ducumentazione relativa alla nostra mostra: Vite e vino in Brianza dai celti ai prodotti D.O.C..
Colgliamo l'occasione per aprire una parentesi sui vini tradizionali di Brianza e in particolare sul “Pincianell”.
Sembrerebbe che il vero “Pincianell” fosse prodotto con le uve americane, che dopo la fillossera erano le uniche uve che potevano essere piantate in Brianza.
Purtroppo di uve americane ce ne sono di diversi tipi.
Quello che oggi viene venduto come “Pincianell” non è altro che un vinello scarso ma prodotto con uve regolari (vitis vinifera).

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
3 marzo 2012

Le iniziative in rete per la pubblicazione digitale si fanno sempre più numerose. Ne è un esempio Monnaies de l’Empire Romain / Roman Imperial Coinage AD 268-276 , ricostruzione digitale del primo volume della RIC (Roman Imperian Coinage) attraverso un database che raccoglie più di 104.000 monete. La documentazione qui presentata si basa sulle dodici collezioni istituzionali più importanti al mondo tra cui Parigi, Londra, New York e Milano. Questo lavoro dimostra come il Museo Carlo Verri stia perseguendo una strada importante nella creazione di un modello multimediale attraverso il quale catalogare in maniera sistematica il patrimonio numismatico in nostro possesso.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
25 febbraio 2012

La mostra Anno della Famiglia. Nasceva un bimbo ... Viaggio nel nostro passato si è arricchita di una nuova vetrina che contiene nuovi corredini ed oggetti dedicati al nascituro.

Vi ricordiamo che la mostra sarà visitabile fino al 30/6/2012.

Vi aspettiamo numerosi.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
18 febbraio 2012

Se ancora non hai avuto occasione di visitare la mostra Sulle rive del Po tra Bizantini e Longobardi (VI sec. d.C.) il grande tesoro di piccole monete di Brescello (RE) hai ancora tempo fino al 30 giugno 2012.

Per tutti gli appassionati di numismatica è in arrivo la mostra dedicata al Ripostiglio di Biassono, il complesso monetale ritrovato nel 1975.
Per saperne di più continua a seguire settimanalmente le nostre news.

Vi aspettiamo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
16 febbraio 2012

Il Gral, in collaborazione con L'università del tempo libero di Biassono, ha organizzato una serie di incontri dal taglio archeologico relativi all'antica storia della Brianza.
A seguire il calendario degli appuntamenti:

- 15/2 Massi erratici e Massi avello di Leopoldo Pozzi
- 16/2 Il Mestiere dell'archeologo di Liliana Sanvito
- 1/3 L'età più antica in Brianza di Liliana Sanvito e Leopoldo Pozzi
- 14/3 I Romani in Brianza di Liliana Sanvito e Leopoldo Pozzi
- 21/3 Agliate romana e romanica di Leopoldo Pozzi
- 19/4 L'età viscontea: guerre e assedi in Brianza di Ermanno A. Arslan

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
11 febbraio 2012

Angoli del Museo. All'ingresso del museo è visibile un arcolaio, donato al museo da Giulio Galbiati, a cui con l'occasione rivolgiamo un doveroso grazie.
Testimonianza del lavoro delle donne di un secolo fa, l'oggetto sintetizza mirabilmente la produzione del filo di lana e consente alle generazioni che non hanno vissuto il suo utilizzo di meglio comprendere l'antico mestiere della filatura.
In una società come la nostra dove i consumi non ci rendono più autosufficienti l'arcolaio esposto diventa l'emblema, dunque, di un'operosità e di un saper fare di cui oggi troppo spesso ci si scorda.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
2 febbraio 2012

La Candelora. Mia mamma soleva dire: "Candelöra, candelöra, dell'invern sem föra, ma sal piöf o tira vent dell'invern sem dent" ... tant'e che, come da proverbio, quest'anno neve e temperature rigide ancora non hanno abbandonato la Brianza e l'inverno non sembra voler cedere il passo alla stagione mite.
La festa che popolarmente viene chiamata Candelora per la Chiesa cattolica coincide con la presentazione al Tempio di Gesù. Quì a fianco in un celeberrimo quadro di Giotto, si mostra la celebrazione del giorno in cui, appunto, si benedicono le candele.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
28 gennaio 2012

Angoli da una Biassono che fu. Con grande impegno il GRAL sta continuando a digitalizzare tutto il suo patrimonio fotografico, custodito durante tutti questi anni nell'archivio del Museo.
Qui a fianco vi mostriamo una foto che ritrare Cascina Cossa prima del restauro che l'ha portata a trasformarsi in sede museale, diventando un ottimo esempio di recupero di bene architettonico strettamente legato alla storia del territorio.
Un modo di restituire alla comunità, mantenendolo vivo, uno spaccato del passato biassonese e al contempo una persistente memoria storica che il GRAL continua a proteggere con forza dalla frenesia dei tempi attuali.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
21 gennaio 2012

È in via di definizione il progetto di restauro di Casa Croce Bossi.
Il Museo mette a disposizione lo studio effettuato da Gianfranco Pertot che riepiloga le conoscenze attuali dell'edificio e della sua evoluzione a cavallo tra Medioevo e Rinascimento.
Il GRAL si auspica un intervento che mantenga le tracce del passato attualmente esistenti e che dia nuova importanza all'ultimo edificio storico di Biassono.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
16 gennaio 2012

Scavando nella memoria. Ecco un ricordo di Alberico Lopiccoli inviatoci da un amico del Museo.

"Per me che ho avuto la fortuna di conoscerlo, e di averlo come professore alle medie di sovico (1970-1972) era una persona speciale.
Speciale quando è arrivato, cosi diverso dai suoi colleghi precedenti; severo ma molto umano, e deciso a sconvolgere tutto quello che noi ci aspettavamo come programma scolastico.
All'inizio eravamo tutti molto timorosi, ma piano piano ci portò a conoscere cose che forse ancora oggi non vengono insegnate.
L' orientamento (i meridiani i paralleli la stella polare), importantissimo il pronto soccorso (facendo prove pratiche che ci coivolgevano tutti), persino lo yoga e l'autocontrollo. Senza tralasciare l'educazione fisica.
Poi un giorno ci mise in mano piccone e badile e ci portò dentro la chiesa vecchia di sovico.
Tra mille difficoltà e ancora oggi mi domando come, era riuscito ad avere il permesso di eseguire scavi archeologici sotto il pavimento di quella chiesa.
La cosa ci coinvolse tutti; carriole di terra e piastrelle che andavano avanti e indietro.
I primi ritrovamenti (ossa umane e qualche coccio) di tombe antiche.
Purtoppo la scuola media finì e cominciai subito a lavorare .
So che gli scavi continuarono con successo e portarono un forte contributo alla storia del mio paese.
Il borgo, il villaggio, il paese, tutto comiciò da li, chiesa su chiesa sempre più ampia.
Sono contento che tutto questo è ancora oggi visibile (e spero salvaguardato).
Onore a questa persona speciale che ha lasciato in me, come sicuramente in altri, un ricordo particolare.

Grazie di tutto prof.
un grazie anche a chi ha contribuito alla nascita di questo museo.

Giovanni
"

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
14 gennaio 2012

Con il nuovo anno il GRAL rinnova l'invito a diventare socio e partecipare attivamente alla vita del Museo Civico Carlo Verri.
Per informazioni sulle attività e le modalità di iscrizione è possibile mandare una mail a GRAL@museobiassono.it

Vi aspettiamo numerosi

I soci colgono l'occasione per omaggiare Alberico Lopiccoli a cui si deve la fondazione del Gruppo di Ricerche Archeostoriche del Lambro che oggi continua la sua attività nel cogliere lo spirito della Brianza di un tempo che fu. (Nella foto a fianco - anni Settanta).

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
7 gennaio 2012

Il 2012 si preannuncia colmo di nuove mostre e iniziative a cura del GRAL.

Fiore all'occhiello del Museo sarà la mostra dedicata al Ripostiglio di Biassono, il complesso monetale ritrovato nel 1975. Data l'importanza che ricopre verrà presentato attraverso un convegno con ospiti internazionali, in appoggio al catalogo multimediale che si inserisce nell'opera di digitalizzazione già ampiamente sperimentata con "Monete di Lombardia, medievali e Moderne" e "Il complesso di Brescello".

Le monete rappresentano una delle grandi risorse del museo Civico e al contempo una delle grandi sfide in ambito multimediale al fine di rendere la consultazione accessibile a tutti attraverso un'interfaccia semplice ed intuitiva.
L'obiettivo che il GRAL segue sin dalla sua nascita, infatti, è quello di rendere nota la cultura del nostro passato, utilizzando in maniera sempre più frequente le nuove risorse messe a disposizione dalla tecnologia.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
1 gennaio 2012

Tempo di bilanci. Il sito del Museo nel 2011 ha avuto 33.898 visitatori, in aumento significativo rispetto al 2010. Ben il 24% in più.
Questi i principali contenuti aggiunti nel 2011:
Nella sezione dedicata agli e-book sono disponibili i seguenti nuovi titoli:
  - L’erba medica, il seme de’ bachi e la foglia. Almanacco agrario per l’anno 1823, compilata per istruzione de’ giovani da Carlo Verri di Carlo Verri
Nella sezione dedicata ai materiali del museo è disponibile il catalogo:
  - Il complesso di Brescello (RE), produzione e circolazione dei nominali inferiori in rame nel VI secolo in Italia tra Longobardi e Bizzantini.
Nella sezione mostre è ora disponibile le guide:
  - Dalla "sommissione" all'Unità - Milano e la Lombardia scelgono la libertà
  - Sulle rive del Po tra Bizantini e Longobardi (VI sec. d.C.) il grande tesoro di piccole monete di Brescello (RE)
Nella sezione dedicata alla rassegna stampa sono stati inseriti gli articoli relativi al periodo 1971-1990.

Scriveteci Museo Civico "Carlo Verri"
via san Martino, 1
20853 - Biassono (MI)
tel./FAX 0392201077 cel.3343422482
e-mail info@museobiassono.it

Next