e Museo Civico "Carlo Verri" - Novita'
Museo Civico "Carlo Verri" Biassono
Archivio News
2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 Rubriche
PrevNext

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
6 dicembre 2014

Quì a fianco potete vedere un vecchia lattina già contenente olio di lino cotto, prodotto dall'oleificio "Tornaghi".
Questa lattina è stata recentemente acquisita dal Museo del lino del Comune di Pescarolo (Cremona), e ne abbiamo avuto notizia grazie a Alberto Previ.
Il frantoio che ha prodotto l'olio contenuto nella lattina era installato nell’Oleificio Tornaghi di Villasanta ed è ora presente all'ingresso del nostro museo.
Il ricupero del frantoio avvenne nel 1978 a cura di Marco Tremolada e Sergio Radaelli del GRAL.
Il frantoio è una “macchina” del XVIII-XIX secolo che, mossa dalla forza motrice del fiume Lambro, era utilizzata per frantoiare semi oleosi, in particolare semi di lino e poi di ravizzone. La pasta oleosa prodotta era poi spremuta con i torchi.
In Brianza i produttori d’olio erano chiamati tôrcée.
La particolarità di questo frantoio è quella che le sue ruote, fissa e girevoli, sono state costruite utilizzando il conglomerato (ceppo) della valle del Lambro, probabilmente estratto dalle cave di Inverigo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
6 dicembre 2014

Prosegue la collaborazione con lo Studio Cromo di Biassono. Questo ci ha portato a Biella con la mostra Furment e Furmentom.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
29 novembre 2014

Marco Tremolada, vicepresidente del GRAL e factotum del Museo veste i panni di un intabarrato contadino brianzolo vestido "della festa".
Il tabarro è un tipico capo maschile, si tratta, di un ampio mantello ampio realizzato in panno spesso. Lo si avvolgeva attorno a tutto il corpo in modo che proteggesed dal freddo intenso invernale.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
20 novembre 2014

Il 12 novembre è stata riallestita la mostra "Viti e vino in Brianza: dai Celti al D.O.C" presso le scuole medie biassonesi.
Oggi i volontari del GRAL hanno accompagnato le classi in una visita guidata attravesrso la storia millenaria del vino.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
17 novembre 2014

Nuova vetrina sponsorizzata dalla BCC.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
16 novembre 2014

Gemellaggio culturale Biassono-Civate. Ieri abbiamo avuto il piacere di ricevere la targa e l'omaggio inviatoci dagli amici di Civate in segno di stima ed amicizia.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
15 novembre 2014

Il maltempo imperversa ed anche il museo soffre di queste condizioni estreme.
In vari punti del museo dal colmo del tetto hanno cominciato ad entrare delle piccole infiltrazioni d'acqua ed il museo si è riempito di secchi e bacinelle.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
9 novembre 2014

In questo fine settimana, il museo è stato visitato da moltissi persone durante la consueta fiera di San Martino
Tra le iniziative a contorno si è scolto il laboraotorio "Il lavoro dell'archeologo", condotto dalle persone dell'associazione Regola d'Arte, con il solito successo di partecipanti.
Sabato pomeriggio, nel cortile del Museo, è stata riallestira un parte della mostra sul vino in Brianza per la prima degustazione dello Sgurbatel all apresenza del sindaco e delle autorità.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
25 ottobre 2014

Anche il sito del museo si sta evolvendo. Presto novità in 3D.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
18 ottobre 2014

L'allestimento si evolve, vetrine trovano nuove collocazioni e nuovo materiale prende posto in esse.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
11 ottobre 2014

Continua la rivoluzione in Museo. Questa è la volta di un nuovo supporto per il palo di palafitta posto nella sezione preistorica.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
4 ottobre 2014

È iniziata la trascrizione di un lungo manoscritto rilegato della seconda metà del Settecento, donato diversi anni orsono al nostro Museo: si tratta del “Registro Delle scritture spettanti alle Abbazie di Chiaravalle e Carugate” che contiene i dati relativi agli atti notarili stipulati relativamente ai possedimenti della Abbazie nei territori intorno a Milano: di ogni atto di Ricognizione (rinnovo del contratto di livello fondiario) vengono indicati la data, i nomi di concedente e concessionario, il prezzo (cd. livello) ed il nome del Notaio rogante.
Il contratto di livello era una forma di Enfiteusi che permetteva agli Enti ecclesiastici di dare in godimento i fondi per lunghi periodi, senza rischiare di perderne il dominio per usucapione, anche a fronte di mancati pagamenti dovuti ad abbandono, guerre o a carestie. Connesso al livello era l’obbligo di miglioramento del fondo, a carico del concessionario.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
28 settembre 2014

Nell'ambito della manifestazione Ville Aperte, il Museo, in collaborazione con l'associazione APS Popolo di Brig, ha presentato "Una domenica con i celti".
I bambini, e anche qualche non bambino, hanno potuto partecipare ai laboratori di tessitura a liccio e coniazione della moneta.
I due laboratori hanno riscosso molto successo esaurendo tutti i posti disponibili per tutte le sessioni.
Oltre ai laboratori i biassonesi hanno potuto partecipare a didattiche sulla medicina presso i celti e sulla produzione della birra.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
27 settembre 2014

Oggi nell'ambito della manifestazione Ville Aperte, il Museo, in collaborazione con l'Associazione Regola d'Arte, ha proposto il laboratorio "Il lavoro dell'archeologo".
L'inziativa ha riscosso un buon successo, i bambini sono arrivati numerosi.
I "giovani archeologi", guidati da Fabio Carpignano, si sono cimentati nell'attività di scavo stratigrafico, lavorando proprio come dei veri archeologi e scavando quindi per strati. All'interno di ogni strato i bambini hanno ritrovato reperti di diversa epoca, dai più recenti del primo strato, ai più antichi dell'ultimo strato; in seguito hanno compilato le schede di Unità Stratigrafica.
Al termine dei laboratori i partecipanti hanno ricevuto un libretto dal titolo "Il lavoro dell'archeologo".

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
26 settembre 2014

Questa settimana le classi II, III, IV e V della scuola elementare Giuseppe Ungaretti di Albiate B.za hanno visitato le nostre collezioni museali giudate da Vera Galiani dell'Associazione Regola d'Arte.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
20 settembre 2014

Il prossimo fine settimana (27 e 28 settembre), nell'ambito della manifestazione Ville aperte, il Museo proporrà alcuni laboratori e visite guidate in collaborazione con l'Associazione Regola d'Arte e con l'APS Popolo di Brig.
Sabato dalle 11 alle 15 sarà dedicato al lavoro dell'archeologo, laboratorio condotto da Fabio Carpignano, dell'Associazione Regola d'Arte; a tutti i partecipanti verrà distribuito un opuscoletto dal titolo "Il lavoro dell'archeologo". Il laboratorio è su prenotazione presso il sito di Ville aperte.
Domenica mattina, sempre a cura dell'Associazione Regola d'Arte, visite guidate dalle 10 alle 13. La visita è su prenotazione presso il sito di Ville aperte.
Sempre domenica dalle 15 alle 18 "Una domenica con gli antichi celti", in collaborazione con APS Popolo di Brig, i bambini potranno effettuare laboratori di tessitura a liccio e coniazione della moneta oltre a seguire attività didattiche sui celti in brianza e sulla medicina presso i celti.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
13 settembre 2014

Oggi e domani alla "Festa delle Corti di Garlate" potrete ritrovare alcuni oggetti della cultura contadina del nostro museo in esposizione presso il cortile esterno del municipio
Per saperne di più www.festadellecorti.it

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
6 settembre 2014

Per meglio esporre il frammento di epigrafe romana EUPOL/SIBI da Giussano e dei due frammenti di mosaici provenienti dalla villa romana di Robbiano è stato realizzato il nuovo espositore che vedete in foto.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
3 settembre 2014

Ieri alle 16.00 si è svolta presso il vigneto della cascina Ca Nova la prima vendemmia per la produzione dello "Sgurbatell".
Per l'occasione il sindaco con una rappresentanza della giunta comunale ha guidato i volontari nella raccolta dei grappoli.
Un particolare ringraziamento va agli agricoltori dell'associazione Fiera di San Martino di Biassono che rappresentano il vero motore e cuore del vigneto.
I nostri amici agricoltori hanno messo a disposizione la loro esperienza ed il materiale necessario alla raccolta guidando i numerosi giovani intervenuti nei gesti antichi della vendemmia.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
30 agosto 2014

Per chi si troverà a transitare in Biassono durante i giorni del Gran Premio d'Italia ecco le brochure realizzate dei ragazzi dell'IIS Martin Luther King di Muggiò che descrivono il nostro museo in varie lingue.
Here the english brochure.
Hier wird die Broschüre in Deutsch.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
23 agosto 2014

Il prossimo 27 e 28 settembre, nell'ambito della manifestazione Ville aperte, il Museo proporrà alcuni laboratori presso il cortile del Museo.
Come gli scorsi anni il venerdì sarà dedicato al lavoro dell'archeologo, laboratorio condotto da Fabio Carpignano dell'associazione Regola d'arte.
Quest'anno a tutti i partecipanti verrà distribuito un opuscoletto dal titolo "Il lavoro dell'archeologo".
Novità 2014 saranno i laboratori di domenica 28 in collaborazione con l'APS Popolo di Brig su Coniatura della moneta e tessitura.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
16 agosto 2014

Ieri compleanno del nostro socio e conservatore del museo Ermanno A. Arslan. Come ogni anno il gruppo si è riunito per festeggiarlo.
Quest'anno il nostro socio Maurizio Boerci ha composto questa ode per festeggiare il momento.

Ferragosto con Ermanno
O cavaliere, che l’acque infide guadi dello Scrivia,
Orsù! Evita l’Outlet ed ogni altra spesa trivia..
poichè oggi di Ermanno è il grande giorno,
e dall’Insubria operosa ci stringiamo a lui d’intorno.

A lui, che il nome porta del vincitor di Teutoburgo,
eppur della romanità è da sempre gran liturgo.
A lui, che al muto popol degli Etruschi
sa donare nuova vita e destini inver coruschi.

Al tempo in cui studiava i vasi a bugnette,
quando svelava al mondo il sito di Garlasco
noi ragazzi …pensavamo alle pugnette,
e a Golasecca ..portavamo il fiasco!

Oh Ermanno, nipote del munifico Tigrane,
qui per te sotto i Giovi ci accampiamo;
E mentre sfami le nostre bocche transpadane
una preghiera tra i calici, tutti uniti eleviamo:

Noi del GRAL, dai lumi dei Verri confortati,
e protetti dalla tiara possente di Ansperto,
del piacere giammai vorremmo esser privati
di studiare chessò:..un altro baiuvaro reperto!

Ed è perciò che tutti noi oggi a Serravalle
giuriamo come i Paladini a Roncisvalle,
che mai lascerem la tua feconda guida,
che mai faremo quella scelta parricida!

E come Apollo sul carro dell’Aurora,
come a Bisanzio si fece con Teodora,
ti celebriamo (e non sentirti offeso)
come i Cenomani con il loro Belloveso!

Tanti auguri a te anche quest’anno
e che Verona sia la benedetta
non per la solita, povera Giulietta..
ma pei natali del nostro Ermanno!


Foto
Fai click per ingrandire la foto 
9 agosto 2014

Siamo in attesa di ricevere il materiale della necropoli della Cascina Marianna di Biassono, che sarà il piatto forte della prossima mostra che sarà allestita in museo.
Per ingolosirvi vi proponiamo la versione in PDF dell'articolo di Nuccia Negroni Catacchio, dal titolo "Per Una Definizione Della Facies Culturale Insubre: I Rinvenimenti Tardo Celtici Di Biassono (Mi)" pubblicato sul numero 16 della rivista Sibrium.
L'articolo presenta il materiale che potrete ammirare prossimamente in museo.
La scansione è impreziosita dalle annotazioni di Davide Pace.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
2 agosto 2014

Come gli anni scorsi il Museo di Biassono sarà presente alla sagra di San Fermo ad Albiate.
Quest'anno allestiremo un omaggio alla nobiltà del lavoro.
Si tratta di una parte della collezione Graziano Sbragion, collezionista che ha saputo raccogliere testimonianze del lavoro dell'uomo.
La mostra verrà inaugurata sabato 9 agosto alle 18:00.
Gli orari di apertura saranno 9:00-12:30 e 15:00-19:00 nei giorni 10/11/12 agosto.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
26 luglio 2014

Restauro Casa Croce-Bossi. Potete seguire il diario dell'intervento su Facebook alla pagina Ca dei Bossi, Diario di un cantiere aperto

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
19 luglio 2014

Un altro tassello si è aggiunto alle storie di brianza. Riccardo Beretta racconta la sua avventura durante la guerra di Albania "Della mia dislocazione oltremare (8 settembre 1940 – 3 novembre 1941)".
Nelle pagine del nostro sito, oltre alla possibilità di scaricare il manoscritto originale della storia e la sua trascrizione, potrete trovare un rapido inquadramento storico ed una presentazione di questo avventuroso Biassonese.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
19 giugno 2014

Sul numero 9 - 2013 della "Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Srte Lombarda" compare un articolo dedicato al recupero di casa Casa Bossi.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
12 giugno 2014

Il museo MUU di Vendrogno ospita una mostra allestita da Gianmarco Beri di Casargo (Lc).
Si tratta della ricostruzione in scala di alcune chiese e oratori del territorio Valsassinese.
La mostra sarà visibile fino al 5 agosto.
Orario di apertura sabato ore 16-18 domenica e festivi ore 10-12

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
5 luglio 2014

Notte bianca a Biassono. Oggi il museo e rimasto aperto, straordinariamente, fino a mezzannotte per dare la possibilità alle persone che hanno partecipato alla notte bianca Biassonese di poter visitare le collezioni e poter chiaccherare con i volontari del GRAL sugli oggetti esposti in museo e la loro storia..

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
28 giugno 2014

Sono cominciate le manovre di riallestimento del museo in preparazione della mostra di novembre.
Una rivoluzione è dietro l'angolo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
21 giugno 2014

All'ingresso del nostro Museo è collocato un frantoio, richiamo alla vocazione etnografica del museo e punto di riferimento e richiamo per i visitatori.
Il frantoio era installato nell’Oleificio Tornaghi di Villasanta e fu ricuperato nel 1978 da Marco Tremolada e Sergio Radaelli del GRAL.
È una “macchina” del XVIII-XIX secolo che, mossa dalla forza motrice del fiume Lambro, era utilizzata per frantoiare semi oleosi, in particolare semi di lino e poi di ravizzone. La pasta oleosa prodotta era poi spremuta con i torchi. In Brianza i produttori d’olio erano chiamati tôrcée.
L’olio di lino aveva un grande utilizzo industriale quale materia prima indispensabile per la produzione di vernici. La particolarità di questo frantoio è nelle sue ruote, fissa e girevoli, che sono state realizzate utilizzando il conglomerato (ceppo) della valle del Lambro, probabilmente dalle cave di Merone.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
15 giugno 2014

Viti e Biassono. Ecco una foto aggiornata del vigneto biassonese.
Le viti crescono e quest'anno dovremmo avere la prima vendemmia.
È sato costituito un tavolo di lavoro costuito dal Comune di Biassono, la Scuola primaria e secondaria Biassonese, L'associazione Agricoltori Biassonesi ed il nostro Museo per definire un percorso e dun progetto didattico collegato a questa iniziativa.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
7 giugno 2014

Oggi si è svolto l'ultimo incontro del nuovo ciclo di conferenze dedicate alla storia di Biassono e della Brianza. Ermanno A. Arslan ha parlato di Teodolinda prendendo in prestito le parole di Paolo Diacono.
La conferenza si è sviluppata attorno alle letture di Paolo Diacono, eseguite da Angelo Corno, integrate da riscontri archeologici ed iconografici presentati dal nostro relatore.
Durante la conferenza Angelo Corno ha anche eseguito alcuni canti gregoriani che ci hanno aiutato a creare le atmosfere consone e vicine agli ambienti che hanno visto Paolo Diacono scrivere l'Historia Longobardorum.
Se volete approfondire al'argomento fare un salto sul sito Cantori Gregoriani.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
4 giugno 2014

Da oggi è disponibile anche la rassegna stampa dal 1997 al 2000.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
30 maggio 2014

Oggi si è svolto il quarto incontro del nuovo ciclo di conferenze dedicate alla storia di Biassono e della Brianza. Stefano Pruneri ha parlato degli scavi della chiesa di Sant'Abrogio ad nemus a Ronco Briantino e della chiesa dei santi Cosma e Damiano a Airuno.

Ultimo appuntamento per questo ciclo:

6 giugno,venerdì
- Ermanno A. Arslan, Paolo Diacono ci racconta di Teodolinda

Preparatevi ad una grossa sorpresa.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
29 maggio 2014

Oggi si è tenuta presso l'IIS Martin Luther King di Muggiò la tradizionale rappresentazione teatrale messa in scena dagli studenti dell'Istituto. Prima dell'esilarante spettacolo "Cabaret" sono stati premiati i lavori degli studenti che, su indicazione della Commissione Cultura, hanno partecipato al Concorso di Poesia in italiano e lingue straniere, alla Bottega del Racconto in italiano e lingue straniere ed alla preparazione dell'Opuscolo per un Museo.
Il museo scelto quest'anno è stato, appunto, il nostro Museo.
I premi sono stati consgnati dall'Assessore alla Cultura del Comune di Biassono, Luciano Casiraghi e dal vice Presidente del GRAL, Marco Tremolada.
Esprimiamo la nostra grande soddisfazione per questi curati ed utili opuscoli, che arricchiranno il nostro Museo di nuove possibilità di interesse ed approfondimento per i visitatori stranieri.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
23 maggio 2014

Oggi si è svolto il terzo incontro del nuovo ciclo di conferenze dedicate alla storia di Biassono e della Brianza. La conferenza ha avuto un'affluenza di pubblico superiore alle due serate precedenti, speriamo che la tendenza continui e ci permetta di chiudere il ciclo con una sala riempita in ogni ordine di posto.
La serata è stata guidata da Roberta Ramella e Gianfranco Pertot che hanno proseguito il discorso, iniziato lo scorso sedici maggio, parlando di "Chiese e peccati nel ‘600 biassonese."
Oltre al disvelamento dell'ubicazione della chiesa di Cosma e Damiano, andata distrutta già nel XVI secolo, la serata è continuata raccontando le vicende dei rappresentanti più turbolenti di alcune famiglie biassonesi tra cui gli Osio.
Infatti, nella mole di documenti esaminati, oltre alle normali attività di compravendita, é emersa una infinità di carteggi su discussioni, litigi, imbrogli e condanne.

Ecco i prossimi appuntamenti:

30 maggio,venerdì
- Stefano Pruneri, Recenti scavi archeologici in Brianza: Ronco Briantino.

6 giugno,venerdì
- Ermanno A. Arslan, Paolo Diacono ci racconta di Teodolinda

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
17 maggio 2014

Anche quest'anno il Museo Civico "Carlo Verri" ha aderito alla manifestazione "Notte dei musei" rimanendo aperto fino alla mezzanotte.
Siamo soddisfatti dell'affluenza che si è rivelata superiore alle nostre aspettative.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
16 maggio 2014

Oggi si è svolto il secondo incontro del nuovo ciclo di conferenze dedicate alla storia di Biassono e della Brianza.
Roberta Ramella e Gianfranco Pertot hanno parlato di "I Verri: biassonesi?"
Prendendo spunto dal lavoro di ricerca archivistica che da anni svolgono, hanno dipinto un quadro della famiglia Verri e delle dinamiche che li hanno portati, da Monza/Vedano, a Biassono diventandone, a fine '700, i signori incontrastati.

Ecco i prossimi appuntamenti:

23 maggio,venerdì

- Roberta Ramella e Gianfranco Pertot, Chiese e peccati nel ‘600 biassonese.

30 maggio,venerdì

- Stefano Pruneri, Recenti scavi archeologici in Brianza: Ronco Briantino.

6 giugno,venerdì

- Ermanno A. Arslan, Paolo Diacono ci racconta di Teodolinda

Per chi si fosse perso l'incontro ecco alcuni brani registrati dall'amico Alberto Caspani: estratto 1 estratto 2

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
13 maggio 2014

Oggi gli ospiti della residenza Corete Briantea di Muggiò hanno visitato il museo. Ciò sottolinea l'impegno dei soci di rendere accessibile il museo anche alle persone portatrici di disabilità fisiche.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
9 maggio 2014

Ieri sera si è svolto il primo incontro del nuovo ciclo di conferenze dedicate alla storia di Biassono e della Brianza.
Leopoldo Pozzi ha parlato di "Ansperto, nostro arcivescovo, e alcuni suoi discendenti" davanti ad un pubblico interessato ed attento.

Ecco i prossimi appuntamenti:

16 maggio,venerdì
- Roberta Ramella e Gianfranco Pertot, I Verri: biassonesi?

23 maggio,venerdì
- Roberta Ramella e Gianfranco Pertot, Chiese e peccati nel ‘600 biassonese.

30 maggio,venerdì
- Stefano Pruneri, Recenti scavi archeologici in Brianza: Ronco Briantino.

6 giugno,venerdì
- Ermanno A. Arslan, Paolo Diacono ci racconta di Teodolinda

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
5 maggio 2014

Siamo a quota 250.000 visitatori!

Un grazie sentito a tutti coloro che ci seguono costantemente, che ci sono da stimolo per raggiungere traguardi sempre più alti. Siamo sempre disponibili a raccogliere spunti, idee, suggerimenti che possano aiutarci a migliorare il sito ed il Museo Civico Carlo Verri.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
4 maggio 2014

Oggi come ogni anno si è svolta la marcia non competitiva “Mangia e camina tra curt e casìna” e come tutti gli anni anche il GRAL era presente nella solita postazione di Casina Ca' Nova.
Novità di quest'anno è stata la presenza dei ragazzi della scuola media di Biassono che hanno svolto il ruolo di ciceroni affiancando i nostri soci nel raccontare la storia della cascina e descrivendo i pezzi che sono esposti in questa sezione distaccata del Museo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
26 aprile 2014

Strani animali in museo. I nostri visitatori, negli ultimi giorni, hanno, con curiosità, notato uno strano animale appoggiato sul coperchio di sarcofago presente nel cortile del Museo.
È un divertente scherzo ideato dal nostro vicepresidente.
Non è il primo aprile ma quest'iguana di palstica ha focalizzato l'attenzione dei più portando ilarità e buon umore.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
19 aprile 2014

Angoli del museo, fotografia di lavori scomparsi.
All'ingresso della scala che porta alla biblioteca del museo trovate due quadretti che ritraggono un impagliatore di sedie ed un arrotino.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
12 aprile 2014

Biassono - Nuovo ciclo di conferenze preparate dal Museo Civico Carlo Verri.


Il Museo Civico Carlo Verri e il GRAL, a partire dalla serata di giovedì 8 Maggio, organizza una serie di conferenze a tema locale presso la Sala Civica Carlo Cattaneo di Biassono. Quattro appuntamenti, dunque, attraverso i quali ripercorrere la storia di quello scorcio di Brianza che ci riguarda da vicino.
Leopoldo Pozzi aprirà il ciclo di appuntamenti parlando di Ansperto da Biassono, certamente il personaggio più importante in assoluto che il paese possa vantare, ed in particolar modo dei suoi discendenti, veri o supposti, che potrebbero arrivare sino ai giorni nostri.
Seguono poi, Roberta Ramella e Gianfranco Pertot, nelle serate del 16 e del 23 maggio, che affronteranno, rispettivamente, il problema delle origini e delle vicende locali della famiglia Verri e, la serata successiva, fatti e misfatti, scandali e soprusi, desunti dalla lettura accurata di antiche carte biassonesi.
Il 30 maggio sarà la volta dell'archeologo Stefano Pruneri, il quale riferirà dei suoi ultimi interventi nei siti di Villa Raverio e di Ronco Briantino.
A chiudere il ciclo di conferenze Ermanno Arslan, che il 6 giugno porterà in sala Civica la storia di Teodolinda e dei Longobardi, raccontata da un novello Paolo Diacono.
Vi aspettiamo numerosi.

8 maggio, giovedì
- Leopoldo Pozzi: Ansperto, nostro arcivescovo, e alcuni suoi discendenti.

16 maggio,venerdì
- Roberta Ramella e Gianfranco Pertot, I Verri: biassonesi?

23 maggio,venerdì
- Roberta Ramella e Gianfranco Pertot, Chiese e peccati nel ‘600 biassonese.

30 maggio,venerdì
- Stefano Pruneri, Recenti scavi archeologici in Brianza: Ronco Briantino.

6 giugno,venerdì
- Ermanno A. Arslan, Paolo Diacono ci racconta di Teodolinda

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
5 aprile 2014

Sul sito del Comune trovate una pagina informativa sul Museo, testimone della continua collaborazione tra il GRAL e l'amministrazione comunale.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
27 marzo 2014

Oggi il nostro amico Piersergio Allevi terrà una chiacchierata sulle uniformi e gli abiti di Eugéne de Beauharnais presso la Galleria Civica di via Camperio 1 a Monza.
La conferenza avrà inizio alle ore 21.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
23 marzo 2014

28° CONCORSO FOTOGRAFICO ASAAP. Oggi l’Associazione Sportiva Amici dell’Autodromo e del Parco ha inaugurato la mostra collegata al concorso Fotografico “Autodromo di Monza” ed “Il Parco di Monza“.
Sono esposte una selezione di opere sul tema ”L‘Autodromo di Monza nei suoi aspetti sportivi, spettacolari, ambientali, folcloristici e di costume” e simbioticamente anche il tema: “Il Parco di Monza, un patrimonio da valorizzare“
La mostra continuerà ad essere visitabile fino a domenica 30 Marzo 2014.
Testimonial dell'evento un pezzo delle collezioni museali: una macchinina giocattolo azzurra.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
15 marzo 2014

Per tutti gli appasionati di fotografie e non, ecco un'interessante testimoninaza della Biassono che fu.
Biassono e Biassonesi un secolo di immagini di Giovanni Saini.
Centocinquanta immagini che ritraggono storie, persone, eventi.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
9 marzo 2014

Il nostro socio Maurizio Boerci ha presenziato all'inaugurazione della mostra L’arte del gesso a Vimercate.

Notevole interesse ha suscitato l’inaugurazione della mostra dedicata alla Gipsoteca Fumagalli & Dossi presso lo Spazio Heart di Vimercate, in Via Manin 2; la gipsoteca, con sede a Milano ed un sito produttivo a Mezzago, realizza calchi in gesso di statue, busti, teste, rilievi e fregi antichi, con un elevatissimo grado di fedeltà all'opera originale.
Le prime gipsoteche della storia nascono in Grecia e si affiancano alle scuole di scultura con lo scopo di replicare statue in marmo o bronzo; copie di statue greche vengono prodotte e vendute nell'antica Roma, per decorare templi e domus patrizie; l'imperatore Adriano fa realizzare numerose di queste copie in marmo per abbellire la sua villa di Tivoli. Dal Rinascimento le raccolte di calchi in gesso contribuiscono alla nascita delle prime accademie; ancora oggi, le collezioni di gessi rappresentano il patrimonio didattico di licei artistici e scuole a indirizzo artistico.
Negli ultimi decenni le gomme di silicone hanno sostituito il gesso nella formatura garantendo, a pari qualità, maggior resistenza e durata dello stampo. I soggetti spaziano dall’arte Egizia a quella neoclassica ed ottocentesca, dagli animali alle forme geometriche.

La mostra è visibile fino al 30 marzo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
8 marzo 2014

Riunione plenaria del GRAL.
Molta carne la fuoco, presto nostre notizie sul programma di quest'anno e dell'anno prossimo.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
1 marzo 2014

Aggirnato il cartello con l'elenco dei donatori. Attualmente sono 296 che, nel corso degli anni, hanno permesso alle nostre raccolte di crescere e di salvaguardare la nostra storia vicina e lontana.
Un grazie a tutti loro.

Nella foto uno degli ultimi doni, si tratta di un calesse recentemente restaurato.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
22 febbraio 2014

All'uscita del museo ha preso posto un totem multimediale visibile dall'esterno.
Questo nuovo strumento verrà utilizzato per tenere informata la cittadinanza sulle iniziative del museo e per divulgare contenuti multimediali sulla storia del territorio.

Un nuovo tassello che si aggiunge al processo di digitalizzazione del museo Carlo Verri.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
15 febbraio 2014

Vi segnalo l'ultima creazione del nostro amico Piersergio Allevi.
Si tratta di un personaggio molto legato alla storia di Milano il fieldmarschall Graf Radetzky von Radetz (1766 - 1858).

Potete trovare immagini ed una succinta descrizione dell'opera sul suo BLOG

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
8 febbraio 2014

Il nostro socio Maurizio Boerci ci segnala che oggi nel quadro dell'annuale giornata del ricordo, dedicata alle vittime delle Foibe, si è tenuta a Carate B.za, presso il circolo Aliverti, sede dell’ANPI locale, un'interessante presentazione del Prof. Marco Cuzzi, docente di storia contemporanea all'Università Statale di Milano, dal titolo “Appunti di storia del confine orientale”.
Il professor Cuzzi dipinge un quadro molto interessante del confine orientale a partire dagli inizi del 1800, quando la Serenissima dominava quelle zone, fino a giungere alla seconda guerra mondiale e all'esodo che portarono verso l’Italia circa 350.000 profughi.
Anche Monza fa la sua parte in positivo: per circa un decennio la Villa Reale ospiterà fino a sessanta nuclei famigliari di sfollati, pur in condizioni di precarietà.
Proprio ad alcuni dei superstiti monzesi del grande esodo è dedicato il libro di Umberto De Pace "L’esodo di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra" anch'esso presentato durante la conferenza.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
1 febbraio 2014

Come era Biassono trent'anni fa? Lo potremmo scoprire leggendo questo estratto da "LA LOMBARDIA paese per paese" edito da Casa Editrice Bonechi nel 1984.

Buona lettura

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
25 gennaio 2014

cercando in rete..Su PANORAMIO, il sito di foto geolocalizzate oggi di proprietà di Google, troviamo questa bella foto di Cascina Ca' Nova di Biassono, dove ha sede la nostra sezione distaccata dedicata al lavoro dei campi.
Sono molte le foto caricate relative a Biassono, se volete curiosare un po' ...

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
18 gennaio 2014

Ieri sera, presso il Duomo di Monza, il Professor Ermanno Arslan, conservatore del nostro museo, ha tenuto con don Carlo Crotti una conferenza dal titolo "Papa Gregorio, Teodolinda e le ampolle di San Mena".
Il Professor Arslan ha tratteggiato le figure di Teodolinda e Papa Gregorio Magno alla luce evidenze archeologiche, integrate dalla lettura di passi tratti dalla "Historia Langobardorum" di Paolo Diacono. In conclusione ha poi presentato le ampolle conservate nel Museo del Duomo di Monza, esponendo le problematiche relative. Il tema è stato successivamente sviluppato da Don Carlo Crotti, che ha introdotto il pubblico alla figura di San Mena e all'iconografia delle ampolle.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
11 gennaio 2014

Per chi se la fosse persa è ora dispobile la rassegna stampa del 2013.
Nella sezione rassegna stampa trovate tutti gli articoli relativi al nostro museo ed alle manifestazioni da noi organzzate.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
4 gennaio 2014

Sono aperte le iscrizioni per l'anno 2014 al GRAL.
Nel caso in cui foste interessati a partecipare all'attività culturale svolta dalla nostra associazione potete chiedere informazioni presso la sede, al Museo Civico, ogni Sabato dalle ore 15.00 alle 19.00.

Foto
Fai click per ingrandire la foto 
1 gennaio 2014

Tempo di bilanci. Il sito del Museo nel 2013 ha avuto 39.346 visitatori, in leggera flessione rispetto al 2012. Un 5% in meno.
Purtroppo i contenuti pubblicati non sono stati molti in quanto buona parte delle nostre risorse sono state convogliate nella realizzazione del catalogo mutimediale relativo al ripostiglio monetale ritrovato a Biassono nel 1975 ed agli atti del convegno "Un confronto drammatico con il XXI secolo: l’Impero romano del III secolo nella crisi monetaria." legato sempre al ritrovamento biassonese.
Di una certa importanza la creazione di una sezione legata alla storia del territorio. Già hanno preso posto due articoli:
  - Inserita La parrocchia di Biassono negli anni della Repubblica Cisalpina nelle storie di Brianza
  - Lettera di Federico Mosca da Tobruch 23 ottobre 1941

Scriveteci Museo Civico "Carlo Verri"
via san Martino, 1
20853 - Biassono (MI)
tel./FAX 0392201077 cel.3343422482
e-mail info@museobiassono.it

PrevNext