Museo Civico "Carlo Verri" Biassono
Gruppo di Ricerche Archeostoriche del Lambro
Notiziario Inverno 2006
Articolo precedenteIndiceNext

Le vicende del la Brianza nell’opera di Ignazio Cantù

Ignazio Cantù è una figura sicuramente poco studiata, ma decisamente importante in quanto simbolo della cultura lombarda risorgimentale e immediatamente postunitaria.
A tal proposito, il Museo Civico Carlo Verri ha allestito al suo interno un’esposizione di oltre sessanta opere, come omaggio a questa figura che da sempre mostrò un grande amore per la sua terra.
Quelle presenti sono solo una piccola parte dell’estesa pubblicazione esistente. Si tratta in particolare di libri, saggi e racconti che vennero pubblicati in fascicoli a partire dal 1836.
Le vicende della Brianza e de' paesi circonvicini narrate da Ignazio Cantù è l’opera a cui si fa maggiormente riferimento, in quanto riguardante l’area Brianzola, a cui egli fu fortemente legato e che, dopo centosettant’anni risulta fortemente attuale. Presto sarà disponibile su cd-rom la trascrizione in digitale dell’opera stessa, digitalizzata grazie alla collaborazione con l’Istituto Statale d’arte di Giussano.
Importante fu anche il suo spiccato interesse per le vicende umane, che spiegano la sua attività di romanziere nonchè cronista del suo tempo (ma anche relatore di quelli passati) ed i suoi compiti di insegnante da cui derivarono svariate pubblicazioni di carattere istruttivo-pedagogico.
Fino agli anni quaranta del 1800 si dedicò alle pubblicazioni di carattere storico in relazione ai moti milanesi, mentre, nel decennio successivo iniziò a dedicarsi all’edizione di svariate guide, nonché del primo numero dell’almanacco "Il Nuovo Burigozzo. Almanacco del ricco e del povero dedicato agli Italiani".
L'esposizione è stata curata dal nostro socio Massimo Cunegatti, cui si deve anche la collazione e la compilazione della sterminata bibliografia di Ignazio Cantù.


Scriveteci GRAL
c/o Museo Civico "Carlo Verri"
via san Martino, 1
20046 - Biassono (MI)
tel./FAX 0392201077 cel. 3343422482
e-mail GRAL@museobiassono.it
PrevIndiceNext