Museo Civico "Carlo Verri" Biassono
Denunce
Furto di beni artistici in palazzo Trotti di Vimercate

Spett.le Soprintendenza Beni Ambientali e
Architettonici della Lombardia

Alla c.a. Arch. Abrate
P.zza Duomo 14
20100 Milano
e p. c. Comune di Vimercate
alla c.a. Sig. SINDACO
P.zza Unità d'Italia 1
20059 Vimercate (Mi)
OGGETTO: FURTO DI BENI ARTISTICI IN PALAZZO TROTTI DI VIMERCATE

Con la presente intendo metterla a conoscenza di un episodio di estrema gravità accaduto nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 novembre 1999.
Ignoti si sono introdotti nel settecentesco Palazzo Trotti di Vimercate, asportando le strutture marmoree di due caminetti posti rispettivamente nelle sale "Semiramide" e "Atalanta": il primo era un elegante esempio di artigianato rococò, in marmo nero venato, con decorazione centrale a cartoccio e torciglioni; il secondo, invece, era probabilmente una copia più recente dei caminetti esistenti ma comunque non meno prezioso.
I ladri sono entrati facilmente nel Parco Trotti (probabilmente avevano la chiave del Parco, che è la stessa da anni ed è in possesso di moltissime persone non più identificabili), hanno aperto le ante delle persiane poste sul retro della sala "Atalanta", hanno rotto il vetro e sfondato il sottile strato di legno dell'anta interna. Non hanno incontrato alcuna difficoltà ed hanno agito indisturbati smurando i preziosi pezzi marmorei (pesanti quintali) e portandoli fino all' automobile con l'ausilio di una carriola appartenente ad un'impresa che sta lavorando nel parco proprio dietro la sala "Atalanta".
Questa descrizione dettagliata vuole far notare l'estrema facilità con cui si può accedere alle sale di Palazzo Trotti: manca un sistema d'allarme, gli infissi sono obsoleti e facilmente scardinabili, e l'accesso dal parco (adibito a parco pubblico) non è assolutamente controllato.
L'Associazione Mirabilia, di cui sono Presidente, ha più volte fatto presente all'Amministrazione Comunale la preoccupante situazione in cui versa il patrimonio artistico di Palazzo Trotti, sia dal punto di vista della conservazione che della sicurezza: necessitano interventi urgenti di restauro degli arredi fissi, della quadreria, dei pavimenti, degli infissi esterni ed interni; ed è altrettanto urgente l'installazione di un adeguato sistema d'allarme, visto che questo è il terzo episodio di furto (purtroppo in questo caso riuscito) negli ultimi due anni.
Fino ad oggi le nostre denunce sono state ignorate.
Adesso, sulla scorta di quanto accaduto, sicuramente verranno fatte promesse di immediati interventi da parte dell'Amministrazione Comunale.
Recentemente si sono effettuati lavori riguardanti sostanzialmente un adeguamento degli impianti; ma il problema di fondo è un altro: non esiste quella sensibilità e quell'attenzione particolare nei confronti di quest'edificio, considerato innanzitutto sede di uffici prima che monumento artistico (mentre, in realtà, dovrebbe essere il contrario). Le sue sale vengono quotidianamente "sfruttate" per riunioni e cerimonie senza che mai venga effettuata un'opera di manutenzione o restauro, e il degrado avanza quotidianamente.
E' per tutte queste motivazioni che mi rivolgo fiducioso all'autorità della Soprintendenza Architettonica affinché prenda a cuore le sorti di Palazzo Trotti e lo tuteli, verificando direttamente la situazione attuale e spingendo gli Amministratori locali ad effettuare al più presto le dovute opere di sicurezza, conservazione e restauro.
Cordiali Saluti

Vimercate, 16 novembre 1999

Arch. Massimo Cunegatti

ScriveteciMuseo Civico "Carlo Verri"
via san Martino, 1
20046 - Biassono (MI)
tel./FAX 0392201077 cel. 3343422482
e-mail info@museobiassono.it